Vicini alla tua posizione

Porta San Costanzo
Via Romana Perugia Perugia

Parco vallone Sant'Anna
Via dei Filosofi Perugia Perugia

Parco Chico Mendez
Via Cortonese Perugia Perugia

Orto Medioevale
74 Borgo XX Giugno Perugia

Vicini alla tua posizione

Museo Storico della Perugina
207C Viale S. Sisto Perugia

Teatro Bertolt Brecht
Viale S. Sisto Perugia Perugia

Ipogeo dei Volumni
47 Via Volumnia Ponte San Giovanni

Chiesa Parrocchiale di San Costanzo
5 Via S. Costanzo Perugia

Vicini alla tua posizione

Niba 2A Donna
4 Via Maestà delle Volte Perugia

Profumeria Bottini Perugia
53 Corso Pietro Vannucci Perugia

Lino Ricci Lui
20 Via Giuseppe Mazzini Perugia

GALEAZZI Gioielleria Argenteria
10 Via Giuseppe Mazzini Perugia

Vicini alla tua posizione

Alla Posta dei Donini
43 Via Deruta San Martino In Campo

McDonald's San Sisto
105 Via Gerardo Dottori Perugia

Burger King
6 Via Aldo Capitini Corciano

McDonald's Perugia Stadio
2 Strada Trasimeno Ovest Perugia

Eventi a Perugia

Adesso
MASCHERADIO: LA RADIO PER AFFRONTARE IL FUTURO!
Corso Vannucci Perugia Perugia

1 set - 30 giu

09lug
Umbria Jazz 2021
Perugia Perugia PG

9 lug - 18 lug

Storia e personaggi

Pinturicchio
Bernardino di Betto Betti, più noto come Pinturicchio o Pintoricchio (Perugia, 1452 circa – Siena, 11 dicembre 1513), è stato un pittore italiano. Il soprannome di Pinturicchio ("piccolo pintor", cioè "pittore") derivava dalla sua corporatura minuta ed egli stesso lo fece proprio usandolo per firmare alcune opere. Giorgio Vasari ne descrisse la sua biografia in Le Vite del 1568 (Bernardino Pinturicchio) citando nella parte finale anche Nicolò Alunno di Foligno.
Pietro Vannucci detto il Perugino
Pietro di Cristoforo Vannucci, noto come il Perugino, Il divin pittore o come Pietro Perugino (Città della Pieve, 1448 circa – Fontignano, febbraio 1523), è stato un pittore e imprenditore italiano.
Francesco d'Assisi
Francesco d'Assisi, nato Giovanni di Pietro di Bernardone (Assisi, 1181/1182 – Assisi, 3 ottobre 1226), è stato un religioso e poeta italiano. Diacono e fondatore dell'ordine che da lui poi prese il nome, è venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalla Comunione anglicana; proclamato, assieme a santa Caterina da Siena, patrono principale d'Italia il 18 giugno 1939 da papa Pio XII, il 4 ottobre ne viene celebrata la memoria liturgica in tutta la Chiesa cattolica (festa in Italia; solennità per la Famiglia francescana).
Santa Rita da Cascia
Tra i personaggi più famosi dell’Umbria troviamo Margherita. Il luogo di nascita è concorde per Roccaporena, una frazione montagnosa a circa cinque chilometri da Cascia (provincia di Perugia), all'epoca uno dei castelli ghibellini facenti parte del contado del comune di Cascia. Le date di nascita e morte sono incerte; dipendono tra l'altro dall'anno in cui se ne indica la morte, ovvero il 1447 per alcuni o il 1457 per altri[, dopo quarant'anni di vita monacale. Papa Leone XIII, in occasione della canonizzazione di Santa Rita, sostenne le date 1381 e 1457.
Strada dei Vini del Trasimeno
29/03/2021

Dolci colline affrescate dal celebre pittore Pietro Vannucci detto "Il Perugino" racchiudono un vasto lago, il Trasimeno, conosciuto per la sua bellezza sin dal tempo dei Romani e maestose abbazie punteggiano le vallate dell'Alto Tevere.

Strada dei Vini del Cantico
29/03/2021

La “Strada dei Vini del Cantico”, percorre i comuni di Massa Martana, Todi, Fratta Todina, Monte Castello di Vibio, Collazzone, Marsciano, Perugia, Torgiano, Bettona, Cannara, Spello e Assisi e vuole rappresentare un originale connubio tra le atmosfere, i colori, la magia e le tradizioni dei luoghi più rappresentativi dell’Umbria e l’armonia dei loro vini e delle loro specialità gastronomiche.

Torta al Formaggio
29/03/2021

Bene augurale comunque resta per i perugini la mattina di Pasqua mangiare la torta al formaggio con il capocollo (insaccato di maiale) e le uova sode.

Torcolo di San Costanzo
29/03/2021

Il Torcolo di San Costanzo è un dolce creato in onore di San Costanzo, uno dei tre patroni di Perugia (gli altri sono San Lorenzo e Sant’Ercolano), che si festeggia il 29 gennaio. E’ nato come dolce povero, preparato con ingredienti semplici e facilmente reperibili; l’impasto di base, infatti, veniva preparato con la pasta del pane.

Torta al testo
29/03/2021

Si chiama Torta al testo perché viene cotta sul ”testo”, realizzato con cemento, o terra refrattaria (oggi anche in metallo) che viene scaldato a contatto con le fonti di calore; meglio sul focolare, secondo l’antica tradizione, ricoperto di cenere e brace, ma oggi viene anche cotta sulla fiamma del gas o in forno.